Hotel siete pronti al Travel Mobile?

Non è una novità affermare che i dispositivi mobili di ultima generazione, Smartphone e Tablet su tutti, e il ventaglio sempre più grande di applicazioni ad essi associate, stanno aprendo scenari competitivi sempre più aggressivi per le prenotazioni di hotel, che stanno mano mano modificando le abitudini di consumo della nuova generazione di utenti.

Il cosiddetto Travel Mobile sta acquistando una fetta sempre maggiore nel mercato del turismo online, oggi i clienti percepiscono la prenotazione di un hotel tramite dispositivo mobile sempre più affidabile sentendosi sempre più a loro agio, da qui l’esigenza di tutti gli albergatori di porre adeguati rimedi se non si vuole perdere terreno.

Se poi aggiungiamo il fatto che l’Italia con i suoi 25 milioni di Smartphone costituisce uno dei  paesi più in “movimento” del mondo viene da sè l’importanza di attuare delle vere e proprie strategie in tal senso.

Per prima cosa gli “hotel manager” devono capire che i viaggiatori non usano i vari device solo per la semplice prenotazione, ma sono presenti in tutte le fasi del viaggio: nel reperire le informazioni prima della partenza, consultare mappe, condividere con amici e non le varie aspettative e esperienze di viaggio (anche nell’immediato), per recensire i vari alberghi o luoghi in cui si è trascorsa la propria vacanza.

Una grande parte delle opportunità si gioca attraverso i geolocalizzatori ad es., oggi stanno nascendo i Geo Social Network, una persona si localizza geograficamente e poi sfruttando le esperienze condivise presenti in rete  fa le sue scelte, deve prenotare un ristornate?, cercare una camera con vista panoramica?; sicuramente sfrutterà i vari strumenti di social rewarding per orientare le sue scelte.

Se ancora non è chiara l’importanza di pianificare vere e proprie strategie in questa direzione, basta pensare che la catena alberghiera Hilton ha reso pubblico che per ogni dollaro investito sul Mobile ha ottenuto un ROI di 40 dollari.

Appare evidente come la competitività passa assolutamente per alcuni punti chiave: creazione di un buon sito mobile, dotarlo di un booking engine e avviare campagne di marketing ad hoc per questo canale.

Non si può più perdere tempo, quindi l’imperativo oggi quello di “MUOVERSI”….in tutti i sensi, entrando a piedi pari nel travel mobile.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *