Hotel SEM: Perchè investire in PPC sul Brand Name?

ppc_managementMolto spesso vi sarete chiesti, in quanto albergatori se realmente è valido investire in campagne di PPC sul nome dell’hotel, dando per scontato che questo esce direttamente in prima pagina con una comune risultato di una ricerca organica.

Molti hoteliers si sono posti spesso questa domanda, lo stesso colosso eBay ha recentemente portato avanti uno studio, messo in evidenza da Nielsen Norman Group (un’importante società di sondaggi), secondo la quale spesso interrompendo una campagna di PPC Branded non comporta particolari cambiamenti sull’incremento delle vendite.

Lo staff di eBay ha voluto dimostrare cosa sarebbe accaduto se di colpo avesse cessato tutti gli annunci che contenessero proprio la parola “eBay”, i risultati sono stati netti, infatti su Google si è perso solamente il 3% delle visite, mentre su Bing lo 0,5%.

Questi risultati potrebbero essere propedeutici per spingervi a cessare le vostre azioni di PPC branded oriented, ma dal canto nostro siamo fermamente convinti che per un hotel il risultato cambia notevolmente. Non puntare sul nome della struttura potrebbe essere un errore imperdonabile, in primis non si possono fare dei paragoni fra un hotel qualsiasi e un colosso come eBay, in quanto la società sopra citata non è un erogatrice diretta di un prodotto o un servizio ma un intermediaria, poi la forza del suo brand è talmente elevata che non ha assolutamente paura dei competitor.

Ad oggi non esiste nessun servizio che fa campagne con la parola eBay per l’appunto, mentre per un qualsiasi albergo questo pericolo ha ragione di esistere, provate anche a domandarvi perchè le principali OTA del mondo continuano ad investire massicce quantità di denaro direttamente sul nome di certi hotel? Ovviamente perchè questo comporta un enorme fonte di guadagno per loro.

In secondo luogo non dimenticatevi mai che l’utente medio non legge e non fa caso a dove clicca, infatti capita molte volte che si clicchi alla cieca sui risultati più in alto, proprio quelli a pagamento. Le pagine dei risultati sono sempre scorse in maniera rapida e superficiale, non dimenticatevi mai che tutti gli studi in materia dimostrano che la visibilità nella parte alta dei risultati è cruciale per colpire il vostro target di riferimento nelle SERP.

Inoltre non va sottovalutato il fatto che ad oggi, i risultati sono differenti da quelli di un tempo, oggi ad esempio su Google dovete fare i conti con Hotel Finder, poi ci sono le mappe, i site, quindi fra le prime posizioni di una ricerca e fra quelle organiche potrebbero esserci molti link che si interpongono tra voi e l’utente.

Non dimenticate che rimane comunque l’arma migliore per ottenere prenotazioni dirette al vostro hotel, non utilizzando questa tipologia di campagna vi farà sparire dai risultati più visti, quindi non potrete più comunicare ai vostri clienti tutte le vostre strategie attuate per la disintermediazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share