Tripadvisor lancia l’abbonamento a pagamento per i viaggiatori.

Tripadvisor, simbolo per le recensioni online, lancia l’abbonamento a pagamento anche per i viaggiatori per accedere alle Best rates.

Continua la grande battaglia tra i grandi del booking online. Una propria e vera guerra del prezzo più basso.

Tripadvisor lancia, con meraviglia di tutti, il suo primo piano di abbonamento per i viaggiatori, che permetterà al sito di differenziarsi dai siti concorrenti e offrire ai consumatori dei prezzi più competitivi, in particolare ai clienti più affezionati.

La prima sfida, per la piattaforma, sarà ottenere dagli hotel delle offerte vantaggiose, che porterebbero i clienti alla fidelizzazione alla piattaforma, per poter usufruire al meglio delle tariffe più convenienti.  

L’azienda, di origine americana, che è una degli attuali leader statunitensi online, ha negli anni letteralmente cambiato il mondo del turismo e ha raggiunto, attualmente, un bacino di utenza decisamente invidiabile. Infatti, almeno una volta al mese la piattaforma di Tripadvisor viene utilizzata da poco meno di 500 milioni di persone, vale a dire da 1 su 16 persone al mondo.

Tripadvisor è noto soprattutto per le sue recensioni su tutti i tipi di strutture e tutto ciò che è correlato all’organizzazione dei viaggi, dalle esperienze, alle attività, ai tour, con lo scopo di offrire al cliente i migliori consigli dai viaggiatori o coloro che hanno avuto già esperienza della destinazione.

Le dichiarazioni del CEO di Tripadvisor

Durante l’incontro del terzo trimestre, il CEO Steve Kaufer, che già precedentemente aveva lanciato un messaggio di incoraggiamento all’industria dei viaggi, del turismo e dell’ospitalità in questo particolare momento delicato, ha dichiarato che il piano di abbonamento offrirà degli sconti ai viaggiatori per gli hotel e per le attrazioni turistiche e sarà anche in grado di offrire tariffe speciali ed esperienze durante il viaggio.

Nonostante il fatto che il piano non sia stato ancora completato nei minimi dettagli, Kaufer ha dichiarato che il programma di abbonamento, per gli utenti iscritti, potrebbe prevedere un paywall scontato così come hanno fatto già Priceline e Hotwire.

Dalla lettera di Tripadvisor, in merito al terzo trimestre, si può leggere: “Entro i prossimi mesi abbiamo intenzione di aprire un nuovo piano di iscrizioni, con lo scopo di offrire al cliente dei servizi più personalizzati e un’esperienza di viaggio completamente nuova, per far ottenere il massimo e il meglio dai prossimi viaggi. “

In definitiva, non manca molto prima che Tripadvisor lanci l’abbonamento a pagamento per i viaggiatori, azione che darà inizio probabilmente a una nuova era nel mercato delle OTA. Certo è che si aprirà una nuova prospettiva anche per i concorrenti della piattaforma che si troveranno a dover fronteggiare questa nuova potenzialità del sito.

Come funziona l’abbonamento?

Coloro che si iscriveranno all’abbonamento, lanciato attraverso la nuova campagnia di Tripadvisor, avranno accesso a delle offerte preziose e vantaggiose, molto più concorrenziali rispetto a quelle che si possono trovare sul web, con una scelta tra ben più di 10mila hotel rinomati ed esclusivi.

I clienti che aderiranno all’offerta dell’abbonamento, avranno, inoltre, anche la possibilità di risparmiare sulle offerte stesse: l’intenzione è quella di dare ulteriori vantaggi agli utenti storici che seguono da tempo la piattaforma, anche se il CEO di Tripadvisor afferma che rimarranno molto cauti nel lanciare un’offerta in questo momento esatto momento.

L’azienda, fondata nel febbraio del 2000 da Kaufer, Steinert, Shanny e Palka, lavora con più di 10mila hotel e 400mila tra tour e attività, avendo una gamma di contatti molto ampia e differenziata, proprio per questo motivo può permettersi di offrire delle esperienze speciali ai suoi clienti e soprattutto le migliori che sono sul mercato.

Secondo Kaufer, Tripadvisor, prima della pandemia da covid, aveva circa 400 milioni di visitatori al mese, utenti che potrebbero diventare tutti probabili futuri iscritti e fruitori del piano di abbonamento. Nonostante il fatto che, attualmente, il numero di iscritti al sito ammonti a più di 100 milioni di iscritti, non si deve dimenticare che il servizio di iscrizione è attualmente completamente gratuito.

Mentre, in merito al programma di propaganda della nuova offerta al sito, il Ceo di Tripadvisor, Steve Kaufer, ha dichiarato che il nuovo piano di abbonamenti richiederà sicuramento un aumento dei costi per la sua azienda. Nonostante ciò egli valuta l’impiego delle risorse economiche sull’offerta, un’ottima mossa proprio perchè è un modo per puntare sui propri clienti.

Per questo motivo il CEO ritiene l’iniziativa, “un investimento che vale la pena attuare perché si investe sulla formazione del cliente nel momento in cui egli si sente pronto a comprare”. 

Nonostante ciò, se il cliente che sta pianificando un viaggio con Tripadvisor, deciderà di non aderire al piano di abbonamento con l’iscrizione e quindi il programma di promozione delle iscrizioni non funzionasse appieno, la compagnia investirà nel retargeting dei visitatori altrove.

In altre parole, Tripadvisor farà affidamento a una strategia di marketing comportamentale che ha come fine quello di riportare il cliente a completare l’acquisto interrotto precedentemente e quindi è una sorta di promemoria che appare su altri siti per ricordare e incentivare l’iniziale interesse che il consumatore ha dimostrato nel prodotto.

Già lo scorso anno, la piattaforma si è attivata nello sviluppo del marketing digitale e ha ricavato ben il 33% dalle recensioni su Expedia e Booking e altri siti minori, attraverso la pubblicità pay-per-click, che continuerà ad essere una foto di guadagno per il sito web stesso.

Hotel, B&B e Ristoranti

A settembre, dal bilancio pubblicato dal CEO Steve Kaufer, Tripadvisor ha registrato un record in ribasso nel terzo trimestre del 2020, a causa degli effetti della pandemia sul settore turistico, guadagnando 48 milioni di dollari a fronte dei 50 dello scorso anno. 

Per quanto riguarda la situazione complessiva del 2020, fino ad oggi, il bilancio è molto chiaro: si è registrato un netto calo del 65%, su base annuale del profitto, nel trimestre che è terminato il 30 settembre.

Nonostante i valori in discesa rispetto al 2019, si è verificato comunque un miglioramento rispetto al trimestre terminato nel mese di giugno, che aveva visto addirittura un calo dell’86% delle entrate.

Infatti nella lettera di bilancio, Il CEO evidenzia che:

“Così come durante il secondo trimestre, durante il terzo trimestre del 2020, i ristoranti e le strutture di alloggi hanno mostrato un relativo miglioramento, rispetto il primo trimestre dell’anno, seguiti dagli hotel e dalle altre attività”.

L’ambizioso progetto di Kaufer, rimane in realtà un potenziamento alle normali funzioni della piattaforma, infatti il CEO ha rivelato che Tripadvisor non diventerà mai un’alternativa ai siti di booking tradizionale, ma il suo piano prevede che il sito sarà attivo nell’offrire ai clienti un’ulteriore funzione e dare altre potenzialità di sviluppo alla piattaforma, ovvero, una scelta sull’alloggio.

I numeri del traffico medio sul sito di Tripadvisor fanno presagire che la piattaforma sperimenterà addirittura un traffico maggiore di visitatori in futuro, nonostante i numeri attuali hanno segnato un leggero calo a causa della situazione pandemica. Infatti, nonostante il delicato periodo che il turismo sta vivendo oggi, nel periodo di settembre si sono registrate il 74% in più delle visite singole mensili rispetto all’anno precedente.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share