Marketing 3.0, quali sono le novità?

Marketing 3.0E’ da tempo ormai che si cerca di capire cosa effettivamente sia e quali cambiamenti apporterà concretamente nel mondo del marketing online, sono stati interrogati esperti, si sono fatte ricerche e ognuno ha cercato di dare la propria definizione ed interpretazione dell’avvento del marketing 3.0

Dal canto nostro siamo perfettamente d’accordo con il pensiero di un grande protagonista della scena del web marketing italiano, Enrico Madrigrano (uno dei maggiori esperti SEO italiani), che afferma, in una sua recente intervista rilasciata al quotidiano Il Giornale, che la parola chiave che racchiude tutto è essenzialmente una: “reputazione”.

Oggi viviamo in un era in cui il navigatore si è evoluto prima di concludere una qualsiasi contrattazione ha il bisogno di saperne di più sul prodotto o servizio che andrà ad acquistare, quindi andrà a cercare i feedback degli altri utenti, quindi è ovvio come la reputazione che un brand si è conquistato diventi fondamentale. Diventa essenziale per un’azienda (ancor di più per un hotel) incentivare i propri clienti a lasciare feedback positivi in giro e allo stesso tempo instaurare un dialogo con chi ha prodotto quelli negativi per cercare di risolverli.

Lo stesso utilizzo dei Social Network con il marketing 3.0 si è evoluto, una volta un utente approdava su facebook o su Twitter esclusivamente per parlare del più e del meno, come se stesse parlando con i suoi amici in piazza. Oggi queste piattaforme vengono utilizzate per cercare informazioni, per reperire commenti di altre persone, sempre come dice Enrico Madrigrano non ci stupiremmo se da un attuale facebook un domani si passasse ad “faceProduct”.

Nonostante siamo da poco entrati in questa nuova frontiera siamo certi che si può parlare di tribalismo, anche a causa della crisi c’è stata una costante perdita di fiducia da parte dei consumatori nei confronti delle imprese, di contro questo ha portato un aumento della fiducia verso gli altri consumatori, con i quali si ha la possibilità di instaurare delle relazioni “orizzontali” spontanee, oggi si preferiscono le opinioni dei propri pari rispetto a quelle degli esperti.

Questa orizzontalità della comunicazione è un altro caposaldo del marketing 3.0, quindi mantenere un tono informale, amichevole, giovanile, auto ironico, tenendo presente che oggi ai messaggi tra azienda e consumatore si vanno sempre più sostituendo quelli consumatore/consumatore.

Anche il SEO è cambiato e cambierà notevolmente con l’avvento del marketing 3.0, vediamo come gli algoritmi sono sempre più severi e fanno di tutto per individuare tutte le eventuali scorciatoie che i cosiddetti black SEO, utilizzano per migliorare le posizioni nei risultati. Le aspettative sono quelle di parametri sempre più duri con conseguenti punizioni sempre più significative per chi sgarra, i motori faranno di tutto per premiare chi produce contenuti di alta qualità.

Al giorno d’oggi riuscire a posizionare il sito di una società conosciuta e di grandi dimensioni è più semplice di quello di una piccola e media impresa, infatti l’altro fattore che i motori tengono e terranno sempre più in considerazione è il cosiddetto “trust”, quindi le prime godranno di una visibilità e di un anzianità che renderà più semplice il lavoro di posizionamento.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share