Booking.com entra nel mercato dei voli

Il colosso delle prenotazioni hotel, Booking.com, lancia la ricerca dei voli partendo dagli USA

La grande crisi che ha colpito il turismo nel 2020 ha costretto le OTA, che già stavano vivendo un periodo al ribasso, a sviluppare nuove strategie per far fronte al crollo economico.

Così Booking.com dopo una crisi devastante negli ultimi mesi che ha portato l’azienda a dover licenziare oltre 4500 dipendenti ha messo in atto una strategia del cambiamento.

L’OTA olandese nasce come piattaforma di prenotazioni hotel ma negli ultimi mesi abbiamo notato alcuni cambiamenti.

Prima di tutto l’azienda, che è nata in Olanda, ha ampliato di molto il suo DB di case vacanze ed alloggi.

Booking.com attiva la ricerca voli

Facendo passare in secondo piano gli hotel, addirittura nella loro pagina “chi siamo”, il termine hotel scompare e appaiono le parole “case vacanza e alloggi”. Ma non si fermano qui le grandi novità per la grande B.

Secondo una notizia di pochi giorni fa veniamo a sapere che Booking.com entra nel mercato dei voli.

In Usa, booking.com tradizionalmente conosciuto per la ricerca di strutture per soggiorni, di diversa natura, ha lanciato una nuova funzione: la ricerca e prenotazione dei voli.

Infatti, gli utenti americani, a differenza degli utenti britannici, che vengono indirizzati su un altro sito per svolgere la ricerca e la prenotazione di un volo, avranno la possibilità di ricercare i voli direttamente su Booking.com.

Booking.com ha dichiarato di essere ancora una volta in collaborazione con Etraveli Group (appartenente a GoToGate).

Il team Booking.com ha dichiarato di aver accolto con molto entusiasmo questa nuova chiave di ricerca, per dare all’utente un’offerta sempre più completa.

Inoltre, il noto sito da il benvenuto anche a nuovi partner delle compagnie aeree con cui ha iniziato a collaborare ufficialmente a partire dal 15 ottobre, data a partire dalla quale gli utenti transatlantici hanno iniziato a usare le nuove potenzialità di Booking.com.

Con questa mossa ad oggi possiamo dire ufficialmente che Booking.com entra nel mercato dei voli.

Il leader mondiale della prenotazione di alloggi ha, infine, dichiarato di essere già al lavoro affinché possa offrire (entro fine anno) una potenzialità e funzionalità nuova ai propri utenti: il check-in online.

L’intenzione è quella di rendere il processo di prenotazione e riconoscimento degli ospiti il più fruibile e veloce possibile, con lo scopo di avere un minor impatto sui tempi precedenti al viaggio e all’immediato arrivo dell’ospite nelle strutture.

Leggi altri articoli su Booking.com

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share