Social Network: non solo Facebook e Twitter

La continua evoluzione del web non permette, a chi decide di farne il proprio core business, di non stare costantemente al passo con i tempi.

Di conseguenza anche per i Social Network vale lo stesso identico principio, seguire sempre l’ultima tendenza, evitare di fossilizzarsi su un solo canale, interpretare e anticipare le preferenze e le tendenze dettate dai veri padroni della rete: “gli utenti”

Nonostante siano in continua evoluzione, cercando sempre di migliorare le loro applicazioni e interazioni con gli utenti, bisogna, a nostro avviso, evitare di consumare tutte le risorse solo Facebook, Twitter o Google+.

Questo vale sopratutto per tutti gli hotel manager che hanno deciso, correttamente, di pianificare delle campagne social media marketing vincenti e sopratutto che abbraccino la rete a 360°.

Dai nostri studi è emerso come cominci ad essere riduttivo focalizzare tutta l’attenzione solo ed esclusivamente ai vari “post”, “commenti” o “tweet”, gli hoteliers devono capire anche l’importanza strategica di iniziare a comunicare per immagini e contenuti digitali, abbracciando social come Pinterest  (nato circa due anni fa oltreoceano), strumento dedicato alla catalogazione e alla condivisione di foto.

Anche i numeri sono tutti dalla parte di quest’ultimo nato nel mondo social, si calcolano ad oggi circa 12 milioni di visitatori, ma il dato più significativo a nostro avviso è il tempo di permanenza che è di 16 min., a differenza di Facebook con i suoi 12., d’altronde si sa un immagine vale più di mille parole.

Da quindi la possibilità a gli albergatori che decideranno di utilizzarlo per il proprio hotel di poter sfruttare all’ennesima potenza il fattore emozionale, puntando tutto su immagini accattivanti che richiamano notevolmente l’attenzione degli utenti, basta pensare al caso dell’hotel Universo di Lucca, che creando un board (bacheca, ovvero le pagine di Pinterest) sulla città con indicazioni utili su ristoranti e punti di interesse, ha visto moltiplicare notevolmente le visite dirette al suo sito.

Il concetto della conversazione per immagini rischia di diventare fondamentale anche per i più importanti brand del settore alberghiero, tutto questo consentirà all’hotel di fidelizzare il proprio ospite e di aumentare a dismisura la relativa brand reputation.

Assodato quindi che gli anni a venire saranno cruciali per le reti sociali, viene da se l’importanza di essere presenti su tutte le diverse piattaforme che si presentano oggi facendo in modo di preventivare, nei diversi budget previsti per il marketing degli hotel una fetta sempre maggiore dedicata al social media marketing, cercando di anticipare ed intuire sempre le nuove tendenze.

Ormai l’effetto novità delle reti sociali si sta per esaurire, i vari “like”, “retweet”, “repint” sono ormai radicati nella vita di tutti i giorni e le novità, che andranno necessariamente abbracciate sono solo un altro passo verso questa rivoluzione silenziosa.