Sabre Corp (SABR) analisi del terzo trimestre

Sabre Corporation (NASDAQ: SABR) ha pubblicato in settimana i risultati economico-finanziari del terzo trimestre che si è concluso il 30 settembre.

Kevin Crissey, vice presidente di Sabre, nel corso della conferenza rilasciata al comitato stampa, ha tenuto a ringraziare tutto il suo team per l’impegno dimostrato in questo momento di crisi globale.

A partire dal secondo semestre, il vice presidente sottolinea come ci sia stato un piccolo miglioramento, per quanto la pandemia continui a diffondersi e a sopprimere la domanda turistica e impattare sui clienti e ovviamente sui risultati finanziari. 

La compagnia continua ad avere un atteggiamento ottimista, in quanto, nonostante questi tempi difficili, ha continuato a ottenere nuovi affari e stringere nuovi impegni a lungo termine. Il valore della compagnia è evidente dai legami che essa ha stretto, da inizio anno, con 1400 compagnie aeree e agenzie. L’impegno della Sabre Corporation è stato quello di ridurre in modo effettivo i costi della struttura, estinguere i debiti, aggiungere liquidità e investire sulla resa tecnologica dell’azienda e l’avvicinamento al Google Cloud che porterà ad una diminuzione, maggior efficienza e sviluppo del prodotto.

Sabre e Google e la AI

Crissey evidenza che la compagnia ha iniziato ad investire nella tecnologia dell’intelligenza artificiale, creando attraverso l’ausilio di Google, la Sabre Travel Al.

Per quanto riguarda il terzo trimestre, la Sabre ha continuato a registrare dei miglioramenti, lenti, ma stabili, soprattutto nel mercato nord americano, nonostante il calo globale dell’80% registrato ad Ottobre. Dagli studi dei dati, si è potuto notare come il settore dell’hospitality ha registrato un calo del 50% rispetto ai dati dell’anno scorso, rialzandosi rispetto ai dati del trimestre precedente.

Il calo del 2020

Il capo dell’ufficio finanziario Douglas Barnett ha evidenziato il calo delle entrate nel terzo semestre del 2020 in confronto all’andamento dello stesso semestre nel 2019: le entrate si sono ridotte del 40% e il flusso di cassa è stato di $201 milioni, riducendosi di $13 milioni.

Durante il corso del bilancio sul semestre, si è discusso anche delle soluzioni in merito ai viaggi e hospitality.

La compagnia ha deciso di rendere il Network dei viaggi e delle Compagnie Aeree un solo segmento, dal momento in cui il loro lavoro è correlato e ha migliorato la sua liquidità, ridotto dei costi accessori, allungato la scadenza dei debiti e ottenuto notevoli miglioramenti nelle prenotazioni.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share