Puntiamo sulla Russia

Se tutti gli hotel manager o gli addetti ai lavori sono alla ricerca di nuovi mercati per incrementare i loro rispettivi fatturati, ormai non c’è più dubbio è alla Russia che devono volgere lo sguardo.

Stiamo infatti parlando di un mercato del travel online che si prevede chiuderà il 2012 con circa 7 miliardi di dollari all’attivo, con previsioni addirittura più rosee per il futuro (circa 10 miliardi per il 2013). Questi sono solo alcuni dei dati emersi da uno degli ultimi studi dell’Hilton Worldwide, intitolato “Bilanciare il deficit turistico della Russia“.

La crescita dei viaggiatori russi nel mondo sarà di circa sette volte superiore alla media dell‘Europa occidentale, si stima addirittura che la spesa all’estero di questa nuova era di vacanzieri raddoppierà entro il 2016, raggiungendo i 67,1 miliardi di dollari.

La crescente abilità nell’utilizzo dello strumento Internet, nella progettazione e prenotazione di un viaggio o di una vacanza, dell’utente medio russo sta intensificando a dismisura questo canale. L’aumento dei voli low cost da e per questa fiorente nazione, ha permesso a questi nuovi “clienti” di effettuare un numero di prenotazioni online, anche per le strutture ricettive, molto elevato rispetto agli anni precedenti si parla di una crescita stimata intorno al 27% prevista per il prossimo anno.

Concentrare gli sforzi in questa area geografica potrebbe essere la spinta verso l’uscita definitiva da questo attuale torpore che sta investendo tutto il settore dell’Ospitalità. Dotare i propri hotel di pacchetti mirati per la Russia, educare il proprio staff ad intercettare le esigenze e le aspettative che i suoi abitanti normalmente hanno, assumere qualcuno che parli fluentemente la lingua in questione potrebbero essere alcuni mosse da intraprendere.

Per quanto riguarda il marketing online, il nostro consiglio è quello di uscire dagli orizzonti canonici, prendere ad esempio dei contatti con le OTA russe, che nemmeno colossi come Expedia e Priceline riescono a soppiantare, scrutare il web alla ricerca di tutte le informazioni necessarie che possono aiutarci a conoscere al meglio questi nuovi potenziali ospiti.

Allora coraggio non facciamoci trovare impreparati, affiniamo le nostre armi e impariamo a parlare russo!!

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share