Il legame tra Google e le Ota: diversi investimenti in pubblicità tra Expedia e Priceline

googleIl legame tra Google e le Ota è da sempre tema di discussione, nell’importanza e necessità del dialogo dei due colossi nel settore delle prenotazioni alberghiere e del motore di ricerca leader al mondo. Come si posizionano Priceline ed Expedia nei confronti di Google? Un approccio diverso che vede in comune solamente una grande crescita in termini di fatturato. Entrambe le aziende infatti hanno visto incrementare i volumi di affari secondo quanto registrato nel terzo trimestre 2014 nel confronto con l’anno scorso.

Marketing on line e off line? Questo è il tema caldo. Priceline, infatti, ha dichiarato di voler investire nella pubblicità tradizionale piuttosto che fare scelte legate a Google da cui vuole slegare la dipendenza vincolante in termini di promozione e pubblcità.  Il Ceo di Priceline ha dichiarato di voler investire in pubblicità televisiva, espressione all’avanguardia se si riflette su quando l’azienda ha guadagnato negli ultimi anni dai motori di ricerca (pur restando uno dei maggiori advertiser di Google).

Opposta la strategia commerciale applicata da Expedia che mostra un interesse a proseguire sulla strada dell’on line dichiarando che gli investimenti su Google non sono così incisivi sul budget da declinare le azioni di marketing. Tra le principali OTA (online travel agencies) che fanno uso di pubblicità online e più concentrato sui motori di ricerca come Google sono: Expedia, Hotels.com, Getaroom, Travelocity, Venere, HRS, Booking  e molte altre. Molto traffico alle Ota è stato generato dai metamotori, afferma il Ceo di Expedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *