Google Plus Local soppianta Google Places

Tutte le funzioni di Places all’interno del social network con Google Plus Local.

Sin dall’avvento di Google+ (il nuovo social network della azienda di Mountain View), con le sue rispettive pagine aziendali molti hanno cominciato a ipotizzare quando le funzionalità del già esistente Google Places (un servizio che permetteva alle aziende di pubblicizzarsi sulle mappe presenti in rete) avrebbero ceduto il passo al nuovo social.

Innescando una vera e propria lotteria sulla  fusione dei 2 tool dell’azienda in questione, ma nessuno si sarebbe aspettato un così repentino avvicendamento di “Places”, da pochissimi giorni Google ha infatti migrato l’intera piattaforma già esistente all’interno del suo social network creando Google+ Local.

Modifica che rappresenta una vera e propria novità, non solo per gli utenti ma anche per i gestori che saranno ora soggetti a tutte le interazioni tipiche del meccanismo dei social network.

Ed è su questa nuova piattaforma che gli albergatori dovranno affinare le loro armi, la pagina si presenta in questo modo: in alto le immagini con i commenti, a lato la mappa e in basso tutti i link dei siti che contengo recensioni del proprio hotel, tutto abbastanza in linea con il vecchio Places se non fosse per il fatto che entra anche in gioco Zagat la famosa guida turistica acquistata qualche tempo fà, che alimeterà un nuovo punteggio ottenuto dalla somma delle recensioni direttamente presenti sulla guida.

Cambia quindi la tipologia di votazione, non più le vecchie stelle ma sarà così organizzata:

-I viaggiatori, oltre a sottoscrivere una recensione,  potranno assegnare un punteggio a tutte le attività che va da 0 a 3 (0=  da scarso a discreto; 1= buono; 2= molto buono; 3= ottimo);

-La somma delle valutazioni si otterrà calcolando la media dei giudizi e moltiplicandola per 10 (0/9= da scarso a discreto; 10/15= da discreto a buono; 16/20= da buono a molto buono; 21/25= da molto buono a ottimo; 26/30= da straordinario a perfetto).

Lo scopo principale di Google è quello di coinvolgere il più possibile l’utente, in questo caso il viaggiatore che avrà la possibilità di lasciare delle recensioni specifiche partecipando al giudizio finale di un hotel e contribuendo a facilitare la vita ad altri potenziali clienti al momento della decisione di una prenotazione.

Ora è solo da vedere come tutti gli utenti prenderanno questa “forzatura” del colosso californiano che con quest’ultima mossa ha ormai apertamente dichiarato le sue intenzioni: riversare la maggiore parte dei suoi contenuti all’interno di Google+ con lo scopo di rafforzarlo al massimo, tutti gli altri social network sono quindi avvertiti.

La battaglia è aperta!!

Fonte ufficiale: (http://hotelmarketing.com/index.php/content/article/google_local_replaces_google_places_integrates_zagat_reviews)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *