Google+, iniziamo ad approfondire il suo utilizzo

L'icona del socialE’ da quando è approdato in rete che non si fa altro che parlare di Google+, sia in termini negativi che positivi, si è detto di tutto e di più, che fosse una copia mal riuscita di Facebook, un tentativo di soppiantare il colosso di Zuckenberg, la realtà per noi esperti di web marketing turistico è solo che da un pò di tempo ci troviamo a fare i conti con un altra realtà da analizzare e eventualmente da sfruttare.

Calcolando che nonostante una partenza in sordina, il nuovo strumento di casa Google sta intraprendendo una significativa inversione di rotta, questo non può essere assolutamente sottovalutato da tutti gli hotel manager o gli albergatori che ancora non hanno creato la pagina del loro hotel sul social.

Anche il famoso sito Social Media Examiner qualche mese fa ha pubblicato un report “Social Media Marketign Industry 2012” (uno studio sull’utilizzo del social media marketing nelle aziende), in cui si evince che su un panel di 3800 intervistati circa il 40% utilizza Google+ e di questi circa il 60% ne vorrebbe approfondire l’utilizzo.

Ancora non si possono avere dei veri e propri riscontri in termini concreti di risultati, sopratutto nel settore del travel online, di sicuro possiamo affermare che la presenza e la corretta gestione di una pagina all’interno di Google Plus è un toccasana per il posizionamento nei motori di ricerca.

Nonostante sia praticamente un “mondo” ancora da scoprire il dato certo è che la corretta gestione e ottimizzazione della propria pagina è uno step fondamentale per tutti gli hoteliers, ecco alcuni consigli per migliorare l’utilizzo del social:

1) non sottovalutare l’importanza della pagina informazioni, un ottima opportunità per offrire tutti i contatti necessari e fare una sintesi dei punti di forza di un albergo.

2) anche Google ha un “tag title” cerca di ottimizzarlo, la prima frase di un eventuale post pubblicato sul social diventa parte integrante del “title”, scegli attentamente le parole chiave senza cadere nella sovraottimizzazione.

3) controlla costantemente i profili che ti seguono e la viralità dei post che pubblichi, per farlo si può utilizzare “CircleCount“, un ottimo tool che semplicemente incollando la URL del profilo dell’account, ci da immediatamente un panoramica generale.

4) forse fra tutti i social Google+ è quello che più di tutti si avvicina al funzionamento di un blog, grazie anche alle potenzialità del suo editing, sfruttalo al massimo, modifica e migliora i tuoi posto in continuazione.

5) utilizza la funzione che ti permette di creare eventi, possono essere un ottimo strumento di pubblicità, vi si possono caricare foto testi e quant’altro possono influenzare più di molti contest e far sentire coinvolti i vostri followers.

6) ricordati sempre di essere un profilo attivo, diciamo che una buona regola generale per tutti i social, partecipa sempre a conversazioni importanti per il tuo target dove potrai avere la possibilità di generare valore e di parlare del tuo hotel, si avrà anche la possibilità di inviare messaggi mirati lavorando sulla profilazione grazie all’utilizzo delle cosiddette cerchie.

La fase è assolutamente ancora di sperimentazione, ma siamo certi che iniziare con il giusto piglio sia la cosa migliore da fare, seguire questi piccoli e pratici consigli può realmente aiutare. 

Fonte: http://www.socialmediaexaminer.com/social-media-marketing-industry-report-2012/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share