Controllo di gestione alberghiera indispensabile. Perchè?

Il cambiamento post COVID mette a rischio chiusura il 66% degli hotel. Un buon controllo di gestione alberghiera può evitare la tragedia?

Siamo  al secondo appuntamento della nostra rubrica ed oggi tratteremo un tema che acquisirà sempre maggiore importanza nel prossimo futuro. 
Un tematica che purtroppo alcuni colleghi albergatori hanno colpevolmente sottovalutato: il controllo di gestione alberghiera.

Non stiamo parlando di una generica rilevazione della contabilità o degli aspetti civilistici di un bilancio delegati al commercialista, bensì di un sistema che ci permette di analizzare correttamente e coerentemente i risultati del nostro lavoro.

Per tanto tempo , forse troppo, gli albergatori non sono stati in grado di esporre correttamente i loro risultati: obiettivi non fissati, assenza di parametri di riferimento, mancanza di obiettività sulla capacità di raggiungere determinati risultati. 

Purtroppo  fra i ” settori evoluti ” l’industria alberghiera presenta queste lacune,  dovute probabilmente ad un atteggiamento ancora troppo ” padronale ” che stenta a diventare imprenditoriale.

Il rischio futuro delle imprese di settore è di non riuscire a rimanere sul mercato, solo le migliori o le più propense al cambiamento potranno ancora competere. 

Nel corso della mia attività sono entrato in contatto con moltissime realtà aziendali che viste con gli occhi di oggi sembrano ancora più arretrate.

Non si parla soltanto di  aziende minori, ma soprattutto di  imprese di un certo spessore con dinamiche gestionali preistoriche.

Tralasciando gli aneddoti che sacrificherebbero ancor di più la situazione.

Ma cosa significa controllare la gestione? Innanzitutto comprendere bene i risultati che si raggiungono , se la redditività è soddisfacente quanto adeguata, se al netto delle partite straordinarie il lavoro è profittevole.

Serve a far comprendere ad un eventuale investitore se il suo potenziale investimento avrà un ritorno, se la marginalità confrontata con i parametri di riferimento è in linea.

Purtroppo il sistema di controllo di gestione non è un software ma un insieme di processi che debbono riguardare tutti i reparti come pure un costante sistema di controllo e di correttivi.

Potremmo continuare all’infinito, ma un aspetto evidente nell’ambito dei sistemi di controllo è quello di riuscire a separare i fatti dalle opinioni.

In un  Paese di tuttologi, di 60 milioni di commissari tecnici della nazionale di calcio tutto questo non è poco.

By Roberto Necci

Roberto Necci

Roberto Necci è un personaggio importante nell'industria alberghiera italiana è ,infatti, il Presidente del Centro studi di Federalberghi Roma e vice Presidente Federalberghi Roma. Imprenditore decennale del settore alberghiero, vanta una rinomata esperienza in ristrutturazioni aziendali, analisi e gestione di criticità gestionali. Rinomato esperto di finanza strutturata e di amministrazione legale con particolare riferimento alla contrattualistica del lavoro, dirige una personale società di consulenza che si occupa di seguire le riorganizzazioni aziendali e il rilancio commerciale di numerosi alberghi italiani. Si occupa inoltre di docenza in diversi Master di Hospitality Management e dal 2020 cura una rubrica dedicata all'hotel management sul sito hotelmanager.net con numerosi approfondimenti sulle tematiche del settore che sta vivendo dei grandi cambiamenti.

One thought on “Controllo di gestione alberghiera indispensabile. Perchè?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share