Expedia acquisisce Travelocity: altro matrimonio nel travel

Expedia acquisisce travelocity

E’ ormai un dato di fatto: Expedia acquisisce per 280 milioni di dollari l’americana Travelocity dalla Sabre Corp.

Nonostante le forti perdite del marchio Travelocity, questo rimane uno dei più conosciuti ed utilizzati in Nord America con migliaia di destinazioni offerte e 20 milioni di viaggiatori mensili che passano per le sue pagine.

L’acquisizione era ormai nell’aria da tempo dato l’accordo commerciale in piedi già dal 2013 tra Expedia e Sabre.

  • La storia dei due marchi.

Travelocity

Travelocity nasce nel 1996 come divisione della Sabre Holding permettendo, per la prima volta, di prenotare voli on line.

Lanciato nello stesso anno di Travelocity, Expedia, divisione della Microsoft, si presentava come suo principale concorrente. Nonostante questa posizione di concorrenza Expedia sancisce un accordo con Sabre nel 2013 che gli permette in qualche modo di gestire le prenotazioni di Travelocity.

Con l’acquisizione del marchio Travelocity, Expedia acquisisce così un’altra importante fetta di mercato in Nord America

  • La posizione attuale di Travelocity

Expedia acquisisce travelocity

Il marchio Travelocity non smetterà di certo di vivere, con la sua acquisizione Expedia punta allo sfruttamento della sua “Value Proposition” ed i suoi 20 milioni di viaggiatori mensili.

Travelocity va così ad affiancare altri marchi già inseriti sotto la sfera di Expedia come Venere.com, Hotels.com, CarRentals.com.

Secondo gli analisti di settore questa tipologia di operazione sono la necessaria conseguenza dell’affollamento del web: numerosi siti finiscono per offrire gli stessi servizi e questo porta molti a perdite ingenti. L’unione dei marchi non è altro che un processo di stabilizzazione del mercato assolutamente necessario.

 

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
LinkedIn
Share