Controllare l’immagine dell’hotel sul web: la Rate Parity

parity ratesIl Web è ormai stracolmo di siti più o meno grandi che commercializzano camere d’albergo, ne deriva una difficoltà non da poco da parte degli albergatori nel riuscire a gestire l’immagine del proprio hotel sul web.

Ormai è molto frequente trovare una descrizione su un sito, e una totalmente diversa su un altro, ma il problema maggiore si ha quando queste differenze vanno ad intaccare l’immagine che viene creata da quello che è il sito web ufficiale dell’hotel e dal suo booking diretto.

L’agenzia Hotel Speak ha evidenziato in proposito quelle che ha definito “4 essential parity rates” cioè quei 4 elementi da tenere sott’occhio per avere il controllo del proprio prodotto.

Sì perché non è importante solo controllare che i prezzi combacino, molte discrepanze di informazioni possono portare confusione nella mente dell’utente generando così un’opinione assolutamente negativa.

In primo luogo bisogna fare in modo che sul web ci siano foto e descrizioni che siano in qualche modo coerenti. Molto spesso sul booking dell’hotel usa una classificazione delle stanze, ad esempio, che non viene ripresa dai portali, i quali, per massimizzare il richiamo utilizzano un’altra terminologia.

Tenere d’occhio la terminologia utilizzata su questi portali può essere utile sia per intervenire in correzioni, sia perché si possono avere spunti per migliorare la propria offerta.

Errore non da poco è lasciare che i portali offrano immagini e descrizioni più curate e approfondite di quanto non faccia il sito ufficiale dell’hotel. Una foto ed una misera descrizione di una sola tipologia di stanza non da informazioni e non incuriosisce l’utente che necessità di conoscere prima di prenotare.

Un errore da evitare è poi di mettere in mostra una tipologia di camere economiche solo su alcuni canali e mantenere tutte le tipologie solo sul proprio sito. In questo modo si finisce per dimostrare che sui portali i prezzi delle camere sono migliori che sul sito dell’hotel stesso, indipendentemente dalla tipologia della camera.

L’ultima indicazione può risultare ovvia, ma nell’immensità del mercato di oggi può anche essere un’ovvietà sfuggente: non dimenticate mai di controllare i vostri competitor.

Avere un prezzo troppo distante dagli hotel di pari categoria e servizi non aiuta di certo anche se non si vuole arrivare a svendere se stessi.

La direttiva fondamentale quindi da seguire in un mare così ampio come quello del web è quella di dedicarsi con molta cura al proprio sito massimizzando foto, descrizioni e nomi del prodotto che state commercializzando. Fatto questo controllate gli altri canali e se serve correggete in modo che non ci siano discrepanze di informazioni.